Chiave rotta nella serratura: 3 metodi per estrarla

Aprile 13, 2022 by Nessun commento

Trovarsi con la chiave spezzata nella serratura di casa è una delle cose peggiori che possano capitare. Può capitare, infatti, che la chiave sia deteriorata dai molti usi, oppure danneggiata da una botta subita in precedenza.

In ogni caso, è possibile che almomento di girarla nella toppa si spezzi, diventando non solo inutilizzabile, ma anche rendendo impossibile aprire la porta di casa, poiché la punta rimarrà ad otturare il cilindro della serratura. Si tratta di un problema che con un po’ di fortuna e un po’ di pazienza è possibile risolvere da soli, utilizzando alcuni strumenti facilmente reperibili.

Come rimuovere la chiave spezzata: capire che tipo di serratura abbiamo davanti

Il primo passo per rimuovere la parte spezzata nella serratura è capire di che tipo di toppa stiamo parlando. Solitamente la maggior parte delle serrature, comprese quelle elettriche, hanno il cilindro la cui fessura è visibile anche dall’esterno, ad accesso diretto.

Questo rende molto più facile le operazioni successive. In caso contrario, ovvero quando la chiave è rotta all’interno di serrature a doppia mappa, oppure quelle con sistema di protezione difender, non sarà possibile agire in questo modo: si tratta di casi rari, difficilmente avrete questo problema con porte di casa o del garage.

In questo caso la fessura non è ad accesso diretto, per cui dovrete smontare l’intero sistema; a meno che non siate esperti e con gli strumenti adatti al seguito, forse è meglio chiamare un esperto che risolva la situazione senza provocare danni ben più gravi.

Rimuovere la chiave con una pinza a beccuccio

Se siete fortunati, e la chiave si trova abbastanza in superficie, potete provare a rimuoverla con una di quelle pinzette con beccuccio, cercando di afferrarla e di estrarla. Con un po’ di fortuna la pinza farà presto leva sulla chiave, estraendola. Se vedete però che il pezzo è troppo in profondità, non insistete troppo, perché non farete altro che danneggiare il cilindro o la pinza stessa.

Rimuovere la chiave con un ferro da uncinetto

Se il pezzo invece è più in profondità, e la pinza non riesce ad arrivarci, la cosa ideale è allora utilizzare un ferro da uncinetto, che è abbastanza lungo e sottile per arrivare in profondità del cilindretto.
In questo caso, dovrete inserire l’uncinetto nella parte inferiore della serratura, con l’uncino verso l’altro.

Non dovrete fare altro che cercare di ancorare la chiave e tirarla fuori con l’uncino. Quando sarà abbastanza vicino alla fessura intervenite con la pinza, per rimuoverla senza fare danni al meccanismo interno.

Anche in questo caso, la pazienza sarà il miglior alleato di tutta l’operazione, e non è detto che basti, perché se la chiave si è spezzata male sarà comunque difficile agganciarla e rimuoverla. Vale comunque la pena fare un tentativo perché potreste risolvere il problema anche in breve tempo, se sarete abbastanza abili e non vi farete prendere dalla fretta o dal nervoso.

Utilizzare kit professionali

Infine, va detto che se non avete fretta di aprire la porta e potete spendere qualche soldo, esistono dei kit professionali per risolvere il problema in breve tempo e senza fatica, ma soprattutto senza danneggiare nè il moncone di chiave e tanto meno il cilindro europeo, il cui costo è considerevole come puoi capire leggendo questo articolo.

Esso si compone di vari estrattori, adatti ad ogni tipo di serratura, facilissimi ed intuitivi da utilizzare. Grazie ad essi sarà un gioco da ragazzi catturare la chiave spezzata ed estrarla, senza stare a perdere tempo. Si tratta comunque di un prodotto particolarissimo, che forse non utilizzerete così spesso, ma costa sicuramente molto meno che far chiamare un fabbro per risolvere un problema così elementare.

Conclusioni

Se avete fretta e non avete nessuno di questi strumenti al seguito, purtroppo c’è poco da fare, chiamare un tecnico pare essere l’unica soluzione. Ci sono servizio molto efficaci che effettuano anche pronto intervento: tra i numerosi consultati per scrivere l’articolo abbiamo trovato un servizio molto professionale che offre l’intervento di un fabbro a Roma Centro, intervenendo anche entro un’ora dalla chiamata.

Ma se, al contrario, avete modo di reperire uno degli strumenti qui elencati e avete un po’ di pazienza, potrete risolvere il problema senza spendere un centesimo.